Il Sentiero delle acque selvagge Stubai


Lungo il Sentiero delle Acque Selvagge nella valle Stubaital vivrete l'elemento acqua in tutte le sue forme: cominciando dalle distese di ghiaccio scintillanti nel sole, attraverso laghetti alpini turchesi, e un'infinità di piccole sorgenti che si uniscono in cascate strepitose, fino ai piccoli prati e ai terreni alluvionali, in tre tappe si possono ammirare tutti i diversi aspetti dell'acqua. Uno degli highlights lungo il sentiero è la cascata Grawa, la cascata più larga delle Alpi orientali.

Apri mappa grande

Punto di partenza  

WildeWasserArena alla cava a Ranalt

Punto d'arrivo

WildeWasserArena alla cava a Ranalt

Catena montuosa

Alpi Stubaier Alpen

Lunghezza

17 km

Tempo di percorrenza

10 h

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficoltà media (sentieri alpini rossi)

Altitudine

2.671 m

Dislivello in salita 1.420 m
metri di dislivello in discesa 1.420 m

Descrizione del percorso


l sentiero parte dalla WildeWasserArena vicino alla cava a Ranalt sulle rive del torrente Ruetz, conduce attraverso la spettacolare cateratta Ruetz fino alla malga Tschangelair Alm e di seguito fino all'imponente cascata Grawa.

La seconda tappa corre a tornanti sulla vecchia e ripida salita. Qui sono richiesti un passo sicuro, buona condizione e, a causa del terreno bagnato, soprattutto buone calzature. Dopo poco più di un'ora di cammino si raggiunge il Sulzenegg (1.800 metri), da dove si va quasi in piano fino alla malga Sulzenaualm attraverso l'imponente catino di valle, che è formato e dominato dalle tre cascate e dai ramificati meandri, con vista sul ghiacciaio. Dalla malga situata idillicamente, il sentiero porta proprio ai piedi della più grandiosa cascata delle tre: la cascata Sulzenaufall. Per comodi tornanti si va fino al rifugio Sulzenauhütte, che sta come un nido d'aquila su uno spiazzo piano proprio sopra uno spigolo roccioso con uno stupendo panorama.

La terza tappa del tour porta dal rifugio Sulzenauhütte fino ai piedi del Sulzenauferner. La ferrata segue poi il fondovalle, superando un terreno alluvionale sabbioso e i dilavamenti multicolori, sempre vicinissimi al torrente fragoroso. Alla fine del sentiero WildeWasserWeg (sentiero delle acque selvagge) si raggiunge il lago glaciale, che diventa sempre più grande, e la bocca del ghiacciaio ai piedi del ghiacciaio di Sulzenau, che corre in piano in piccoli rivoli e mulinelli glaciali. Da qui si ha una vista mozzafiato su numerose piccole cascate, sui seracchi del Sulzenauferner e sulla piccola cupola di neve della montagna più alta delle Alpi dello Stubai: lo Zuckerhütl.

Il ritorno avviene sullo stesso percorso.

Informazioni sulla località


Data arrivo

Il Suo indirizzo d'arrivo: Neustift im Stubaital

fornito da ÖBB-Personenverkehr AG

Cerca e prenota


Ricerca specifica

Contatto


Tourismusverband Stubai Tirol
Dorf 3
6167 Neustift im Stubaital
t   +43.50.1881-0
f   +43.50.1881-199
e   info@stubai.at
w   www.stubai.at

Tour escursionistici in questa zona


In su
Live Chat
Live Chat