Sentiero dell’aquila – Tappa 07: Steinberg am Rofan – Rifugio Erfurter Hütte


In questa impegnativa tappa si può ammirare esaustivamente la varietà paesaggistica del gruppo del Rofan: a sud con i dolci pendii erbosi, a nord con le imponenti formazioni rocciose e le ripide pareti. Passato il maso Durrahof si segue il Sentiero Europeo E4 fino a Labegg-Graben. In fine il percorso porta attraverso la Schauertal fino all'idilliaco laghetto Zirainer See. È incredibilmente profondo fino a 200 metri e talmente freddo che occorre coraggio persino per immergerci le dita dei piedi. Ma si può sempre fare come la cima Rofanspitze, che si accontenta di rispecchiarsi nelle sue chiare acque cristalline. Se le condizioni sono favorevoli si può percorrere il sentiero Schafsteig fino poco sotto la cima Rofanspitze e proseguire fino al rifugio Erfurter Hütte accanto alla stazione a monte della funivia del Rofan.


Da sapere su questa tappa

Lo sguardo dell’aquila · Dalla terrazza del rifugio Erfurter Hütte si apre un panorama magnifico sul lago Achensee "il mare dei tirolesi". In condizioni di bel tempo si può ammirare l'acqua luccicante e le vele delle barche che brillano al sole. Un punto panoramico molto suggestivo è anche il Gschöllkopf a 2.039 metri con la sua piattaforma panoramica gigante: l'Adlerhorst. Da qui lo sguardo abbraccia l'Achensee, il massiccio del Karwendel, le Alpi della Zillertal e di Tux fino a raggiungere la bassa valle dell'Inn.

La sfida dell'aquila · Ci si sente come un'aquila in volo decollando con lo Skyglider in cima al monte Gschöllkopf e sfrecciando ad una velocità di 85 km/h per una lunghezza di 800 metri superando un dislivello di 200 metri. L'AIRROFAN-Skyglider si trova poco sotto la stazione a monte della funivia del Rofan.

Apri mappa grande

Punto di partenza  

Steinberg am Rofan (1.000 m)

Punto d'arrivo

Rifugio Erfurter Hütte (1.831 m)

Catena montuosa

Alpi Brandenberger Alpen (Rofan)

Lunghezza

18 km

Tempo di percorrenza

7 h

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficile (sentieri alpini neri)

Altitudine

2.190 m 880 m

Dislivello in salita 1.590 m
metri di dislivello in discesa 770 m

Il Sentiero dell'aquila

Questa è una tappa del Sentiero dell'aquila, il più conosciuto itinerario a lunga percorrenza di Tirolo.

Downloads

Descrizione del percorso


Punto di partenza: Steinberg am Rofan

Dalla locanda Gasthof Waldhäusl di Steinberg am Rofan si prosegue lungo la via Dorfstraße in direzione della Parrocchia di St. Lambert. Si lascia la chiesa sulla sinista e si prosegue per circa 500 metri sulla Dorfstraße. Dopo il fienile si svolta a sinistra e si prosegue dritti lungo la via che s'immette in un piccolo sentiero che porta a Steinberger Loch e in salita al maso Durrahof. Successivamente si prosegue sul Sentiero Europeo E4 fino a Labegg-Graben (in caso di maltempo seguire il percorso alternativo *).

Ci si orienta dapprima con le indicazioni "Rofan", poi seguendo "Zireiner See" e "Erfürter Hütte". Il percorso si snoda in una salita quasi impercettibile attraverso un bosco rado e prati. Dopo una stalla, la strada si divide. Qui prendiamo il percorso più in alto. La strada diventa presto un sentiero che, dopo l'attraversamento di un ruscello con una piccola cascata, s'immette in una strada carrabile. Qui prendiamo la destra in direzione del rifugio "Bayreuther Hütte". Al bivio successivo risaliamo verso sinistra e seguiamo il ruscello in salita. Poi, attraverso un sentiero si arriva a un'ampia strada forestale, si continua a destra e subito dopo si prende la strada carrabile sulla sinistra che presto diventa un sentiero.

Attraverso un bosco rado si segue il ruscello in direzione del lago "Zireiner See". Dopo aver attraversato il ruscello (ponticello), si prosegue ripidamente attraverso un bosco fino al pascolo aperto dell'idilliaca malga Schauertalalm, poi lungo il sentiero si prosegue in salita in direzione "Schauertalsattel". In questo tratto, il sentiero dal fondo pietroso e con radici sporgenti porta rapidamente attraverso un bosco di pini mughi e arriva a una conca dove ci si mantiene in direzione "Erfurter Hütte" a sud del laghetto Zireiner See. Ora ci si orienta seguendo le indicazioni "Marchalm", successivamente "Schafsteig, Rofan". Questo sentiero, segnalato come nero, non è da sottovalutare, specialmente se il fondo è bagnato. Si snoda lungo la parete orientale della cima Rofanspitze, poi obliquamente in salita, prima di condurre attraverso un terreno ripido fino alla sella Schafsteigsattel a nord-est della Rofanspitze.

Dalla sella, prendere la sinistra attraverso dolci pendii erbosi e scendere per un breve tratto. Poco dopo, seguire le indicazioni "Erfurter Hütte" o "Rofanseilbahn". Il sentiero a sud della Rofanspitze conduce quasi in piano fino a un passo e porta poi in leggera discesa fino a un verde pianoro. Si continua a scendere comodamente. Poco prima della meta, il percorso passa per la malga Mauritzalm. Il ristoro alpino Berggasthof Rofan e il rifugio Erfurter Hütte (1.831 metri) direttamente accanto alla stazione a monte della funivia del Rofan sono ottimi per pernottare. Chi preferisce tornare subito a valle può raggiungere Maurach con la funivia o a piedi (ca. un'ora e mezza). Quasi l'intera tappa si snoda lungo il percorso del sentiero delle Alpi settentrionali (Nordalpenweg 01).

Punto d'arrivo: Rifugio Erfurter Hütte

Possibilità di pernottamento e ristoro:

  • Durrahof
  • Mauritzalm
  • Almstüberl
  • Berggasthof Rofan
  • Erfurter Hütte

*) Alternativa:

Nel caso in cui la valle Schauertal fosse difficilmente praticabile o la sella Schafsteigsattel inagibile (per presenza di neve o terreno bagnato) si consiglia il seguente itinerario alternativo:

Dalla conca Labegg-Graben salire a sinistra fino alla malga Enteralm (piccolo punto di ristoro) - Ameisenkogel (1.518 metri) – Labeggalm, questo tratto si snoda attraverso un sentiero romantico (consiglio: sosta presso il rifugio Anderl’s Hütte, distante 15 minuti a piedi). Si prosegue lungo il sentiero (non prendere la via 411) per il valico Kreuzeinjoch (1.702 metri) – attraverso la malga Hochleger – in salita verso Rossweide – Rosskogelsattel (1.868 metri) – sotto al Rosskogel fino al laghetto Zireiner See (possibilità di ristoro presso il rifugio Sonnwendjochhaus). Dal Zireiner See continuare fino al passo Marchgatterl – arrivare alla Zireiner Alm (1.698 metri) – Bayreuther Hütte (1.600 metri, possibilità di ristoro e pernottamento). Continuare sul sentiero n° 22 per la Sonnwendbühelalm a 1.645 metri (possibilità di ristoro durante il fine settimana) – per il rifugio Wiesinger Skihütte – salire alla malga Schermsteinalm e alla malga Schermstein Hochleger (diroccata) – fino alla forcella Grubascharte e raggiungere il rifugio Erfurter Hütte o il ristoro alpino Berggasthof Rofan (possibilità di ristoro e pernottamento) lungo l'itinerario del Sentiero dell'aquila n° 401.

Con la deviazione attraverso il rifugio Bayreuther Hütte bisogna calcolare un tragitto di circa 2 ½ ore in più. Vantaggi: l'itinerario non presenta sentieri neri e può essere percorso già a maggio e giugno o anche a settembre e ottobre. L'itinerario è soleggiato e la neve si scioglie più in fretta.

 

Data arrivo

Il Suo indirizzo d'arrivo: Maurach am Achensee

fornito da ÖBB-Personenverkehr AG

Cerca e prenota


Ricerca specifica

Tour escursionistici in questa zona


In su
Live Chat
Live Chat