Sentiero dell’aquila – Tappa 05: Gasthof Buchacker – Pinegg


Oggi i polpacci ne vedranno delle belle! La forte pendenza sarà però ampiamente ricompensata dal panorama. Dai pascoli si sale ancora di quota toccando le cime del Rofangebirge. Protagonista è il "trio" roccioso formato da Kienberg, Plessenberg e Heuberg, che si stagliano l'uno accanto all'altro. Conquistati il Plessenberg e il più facile Kienberg, si scende verso l'Einkehrboden. La discesa non deve però illudere di essere arrivati: prima di raggiungere Pinegg, meta giornaliera, e potersi finalmente ristorare e riposare c'è ancora molta strada. Pinegg, dove si consiglia di alloggiare presso il Gasthof Gwercherwirt, è una frazione di Brandenberg, deliziosa destinazione turistica adagiata su un altopiano.


Da sapere su questa tappa

Lo sguardo dell’aquila · Al centro di questa tappa bella ma impegnativa sono due montagne dal panorama a dir poco grandioso: il Plessenberg, con i suoi 1.743 metri, e il Kienberg, 43 metri più alto. Pur essendo il più basso del trio, se osservato dalla valle dell'Inn il Plessenberg appare più imponente dei suoi vicini Heuberg e Kienberg.

La sfida dell'aquila · Stavolta la sfida della tappa è il sentiero stesso: la salita verso il Plessenberg è, infatti, segnata in nero e perciò da considerare particolarmente difficile. Molto ripido e con ben quattro tratti di fune d'acciaio, questo sentiero richiede una solida esperienza d'alta quota e passo sicuro. Sconsigliato ai non esperti!

Apri mappa grande

Punto di partenza  

Gasthof Buchacker

Punto d'arrivo

Gasthof Gwercherwirt (Pinegg)

Catena montuosa

Alpi Brandenberger Alpen (Rofan)

Lunghezza

18 km

Tempo di percorrenza

6 h

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficile (sentieri alpini neri)

Altitudine

1.770 m 670 m

Dislivello in salita 980 m
metri di dislivello in discesa 1.630 m

Il Sentiero dell'aquila

Questa è una tappa del Sentiero dell'aquila, il più conosciuto itinerario a lunga percorrenza di Tirolo.

Downloads

Descrizione del percorso


Punto di partenza: Gasthof Buchacker

Dal Gasthof Buchacker si prende scendendo la strada forestale fino al prossimo incrocio, qui proseguire il sentiero fino alla "Hasatal". Poi fino al prossimo incrocio, qui a sinistra leggermente salendo e poi girare a destra sulla ferrata in direzione "Nachbergalmen". Adesso si sale più ripidamente fino al Nachberg Hochleger e e poi attraverso i pascoli fino all'"Ascherjoch" con i suoi 1.458 metri. A questo punto comincia la parte tecnicamente più impegnativa della tappa: la salita al Plessenberg, un sentiero segnato in nero con quattro passaggi di fune metallica. Per raggiungere la cima di 1.743 metri si affrontano tratti su gradoni rocciosi in fortissima pendenza e passaggi assicurati. Dalla vetta il panorama su Kaisergebirge, Kitzbühler Alpen, Rofangebirge, Zillertaler Alpen e Stubaier Alpen è mozzafiato; se la visibilità lo permette è possibile spingere lo sguardo addirittura fino al Großglockner e al Großvenediger. Dopo un meritato ristoro si avanza brevemente in discesa fino alla sella Heubergsattel, dove si svolta a destra verso il Kienberg. Segue una salita – l'ultima della tappa! – tra macchie di pini mughi che porta alla vetta del Kienberg, la più alta dell'intero tour.  Da questo punto in poi si prosegue sempre in discesa attraversando bei pascoli e diverse malghe, come la Einkehralm e la Heubrandalm. L'ultimo tratto di discesa avviene su un sentiero ripido che dalla località Prama porta a Pinegg, meta di questa tappa lunga e impegnativa. Qui si possono recuperare le forze alla Gasthaus Gwercherwirt, locanda immersa nella natura intatta della valle Hochtal Brandenberg.

Punto d'arrivo: Gasthof Gwercherwirt (Pinegg)

Data arrivo

Come raggiungete la vostra meta? In aereo, treno, bus o auto.

Il Suo indirizzo d'arrivo: Alpbach

powered by Rome2Rio

Cerca e prenota


Ricerca specifica

Tour escursionistici in questa zona


In su
Live Chat
Live Chat