"Quando apro la malga all'inizio dell'estate so che mi toccherà di nuovo un duro lavoro. Si spera che il bestiame e i mungitori restino in salute. Lì non c'è la famiglia, né la vita privata, ma solo formaggio e ancora formaggio, ed è per quello che vivo. Dalla mattina presto a sera tardi e fino al limite delle forze. A volte dobbiamo conservare in cantina fino a 34 tonnellate di formaggio. Le forme appena fatte devono essere girate ogni due giorni. E pesano 30-32 chili.

In malga mi lascio crescere barba e capelli. Così mi sento più forte. Quando poi in autunno mi rado la barba, stento io stesso a riconoscermi. Un taglio radicale. E così, per me, inizia un altro mondo. Durante l'inverno faccio il massaggiatore in un elegante albergo wellness di Kössen. Prima, quando scendevo dalla malga avevo quasi paura a respirare in albergo, tanto era tutto pulito e in ordine. Proprio un altro tipo di vita. Ma amo cambiare, mi piace."

Johann Schönauer, formaggiaio
 

Chi va a visitare la malga Schönangeralm potrà conoscere il proprietario nel suo elemento naturale: nel caseificio dimostrativo Johann Schönauer offre agli ospiti l'opportunità di osservarlo all'opera. Naturalmente, è possibile degustare i prodotti. È un'occasione da non perdere: non per niente il formaggio di Schönau ha ricevuto vari riconoscimenti.

 
Wildschönau
© Tirol Werbung/Bert Heinzlmeier
© Tirol Werbung/Bert Heinzlmeier
In su