Birra


Le birre del Tirolo sono come la regione stessa: uniche, gustose e inconfondibili.

I tirolesi bevono volentieri le birre locali che si accompagnano bene alla cucina regionale e si prestano per un brindisi in compagnia. Chi sente parlare di birra e Tirolo, pensa in primo luogo alle tre più importanti: Zillertal Bier, Starkenberg e Huber Bräu. E a ragione: questi antichi birrifici arricchiscono il paesaggio enogastronomico tirolese già da lungo tempo con le loro ottime birre. Prost!
 

La Zillertal Bier – freschezza sorgiva della natura

Ciò che rende la Zillertal Bier tanto speciale - spiega Martin Lechner, titolare del Birrificio di Zell am Ziller - è l’eccezionale qualità dell’acqua che proviene direttamente dalla leggendaria fonte Königsbrunn di Zell a 1700 m. Questa fresca e delicata acqua sorgiva alpina con gradi di durezza ottimali compresi tra il 2,7 e il 3,5 può essere utilizzata per la produzione della birra senza alcuna correzione. Il luppolo e il malto selezionati per la Zillertal Bier, ingredienti indispensabili nella produzione della birra, sono ovviamente di eccelsa qualità e donano gusto, carattere e colore alla birra. Il birrificio vanta una lunga tradizione. Già intorno al 1400 si produceva la birra a Zell e, ad oggi, il birrificio produce 12 diverse tipologie e circa 60.000 ettolitri di birra l’anno. Le otto specialità che compongono l’assortimento vanno dalla “Weissbier” alla “Pilsner”, dalla “Märzen” alla “Schwarzbier”. Inoltre, la Zillertal Bier produce ogni anno la „Gauderbock“, una birra appositamente preparata per la Festa “Gauderfest” che si svolge i primi di maggio. Questa chiara Bockbier è una vera e propria specialità ed è molto apprezzata. La festa invece la festa primaverile più grande dell'Austria.


Starkenberger – un tradizionale birrificio di famiglia

Questa birra naturale al 100% e originaria della regione dell’Oberland tirolese ha ricevuto negli ultimi 30 anni diversi riconoscimenti: 39 medaglie d’oro alle Olimpiadi della Birra „Monde Selection“. La produzione comprende Weißbier, Lager, Pilsner, una birra analcolica e le due specialità più acidule: la Schlossbräu e la Schlosspils. Il birrificio Schloss Starkenberg, inoltre, è una fabbrica-museo e un universo per vivere da vicino i misteri della birra. È possibile visitare il birrificio in funzione iniziando con la sala di cottura dove si trova il tino risalente al 1900 ca. per poi passare alla cantina del XVI secolo e a uno dei primi frigoriferi al mondo: un prototipo realizzato nel 1902. Ma l’attrazione più insolita è rappresentata dai bagni di birra, vasche ricolme di „Geläger”, liquido ricchissimo di vitamine a base di lievito che si forma in fondo alle taniche durante il deposito a freddo della birra. Queste vasche non sono soltanto una fonte di giovinezza per giovani e anziani, ma ci si può davvero nuotare...


Huberbräu - Birrificio di famiglia con ottime vedute

“Vogliamo restare piccoli perché puntando alla massa ci si rimette immancabilmente in fatto di classe”, afferma Günther Huber titolare del birrificio di famiglia Huber di St. Johann in Tirol. E la classe è una caratteristica indiscutibile della birra Huberbräu. Numerosissimi riconoscimenti come il recente oro al DLG Qualitätsprüfung, il test di verifica della qualità per le birre più importante al mondo. Con o senza riconoscimenti, l’importante è che la birra piaccia. E questo lo fa dal 1727 nei tanti locali delle Alpi di Kitzbühel che prediligono le specialità regionali anche in fatto di selezione delle bevande. Le più belle vedute panoramiche su St. Johann in Tirol si hanno dalla birreria Braugasthaus im Huberturm che si eleva per 27 metri al di sopra della sala di cottura. Qui è possibile assaporare una fresca Zwicklbier o un’Augustiner scura, meglio ancora se con del formaggio Bierkäse locale.
 

Piccoli ma buoni

Oltre a questi birrifici, il Tirolo vanta anche altre piccole produzioni artigianali di birra che preparano la birra per la clientela dei propri locali: il Theresienbräu di Innsbruck produce birra soltanto per gli ospiti del proprio ristorante, il Brangerbräu di Unterperfuss per il proprio locale Branger Alm e anche il Stöffbräu di Schwoich produce birra esclusivamente per gli ospiti del proprio accogliente locale. A Inneralpbach, dal 2006, Josef Moser produce quattro diversi tipi di birra nel birrificio Kristallbrauerei Alpbach: Zwickl, Weizen, Keller e Bockbier. Inoltre, il mastro birraio prepara anche birre stagionali come l’Osterbock nel periodo pasquale (jos.moser@aon.at, tel. +43.5336.5929). Dal 1999 Harald Baumgartner fabbrica a Innsbruck la “Tiroler Bier”, una birra naturalmente torbida, non filtrata e non pastorizzata. Oltre alle birre „Weizen“ e „Märzen“ il mastro birraio produce anche un distillato di birra e nel 2002 ha distillato un Single-Malt Whiskey tirolese. Nel frattempo Baumgartner produce 100.000 lt. di birra, un terzo dei quali viene venduto al consumatore finale, mentre il resto è acquistato dalle strutture gastronomiche.


Fare in casa...


Vi potrebbero anche interessare


In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat