Pescare in Tirolo, © Tirol Werbung/Mario Webhofer
Pescare in Tirolo, © Tirol Werbung/Mario Webhofer

Pescare in Tirolo

Per molte persone la pesca non è solo una preda da mettere in padella o in pentola, ma soprattutto un’esperienza naturale che rilassa. E il Tirolo può offrirne tante. Dove la pesca potrebbe essere più rilassante che in riva ad uno dei suoi scroscianti ruscelli e pittoreschi laghi?

L'amo è lanciato, i raggi di sole riscaldano il viso, e lo sguardo scorre sulla superficie piana dell'acqua, dove si rispecchia l'imponente mondo alpino. Pescare nelle acque del Tirolo, in scroscianti ruscelli e laghi idilliaci, è puro relax. L'aria fresca, il paesaggio da sogno e la paziente attesa del guizzo della lenza – per alcuni è il modo migliore per sfuggire alla frenesia del quotidiano.

È ancora più bello se la ricompensa per la pazienza non si fa attendere troppo. Nelle cristalline acque correnti, che sono di grande importanza per la pesca in Tirolo, guizzano trote, temoli, salmoni del Danubio e salmerini. Nelle acque ferme invece si trovano luccio, branzino, carpa e tinca. In base alla fauna ittica regionale i pescatori locali preferiscono pescare con la mosca e il Tiroler Hölzl, che fa sprofondare l'esca.

Chi vuole pescare in Tirolo, ha bisogno di un permesso per la pesca (spesso una tessera giornaliera o per gli ospiti), che viene rilasciato dal rispettivo proprietario della riserva, dell'iscrizione alla Tiroler Fischereiverband (associazione della pesca del Tirolo) e della frequenza a un corso di idoneità professionale. Molto meno complicato è pescare nei laghetti privati, dove spesso non sono necessarie le licenze. Vivai ittici si trovano in tutta la regione. Di seguito trovate una piccola selezione.

In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.