Kaiserschmarren


E' vero, in senso stretto il Kaiserschmarren non è una specialità tirolese, ma appartiene a tutta l'Austria. Tuttavia è così presente sui menu dei ristoranti e rifugi tirolesi che va messo assolutamente in quest'elenco. Un vero Kaiserschmarren viene preparato con lo stesso impegno di un soufflé – con la chiara d'uovo montata a neve – e servito con prugne brasate.

Ingredienti (per 1 porzione):

  • 3 cucchiai di farina
  • 3 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino / 1 cucchiaio di zucchero (a seconda dei gusti)
  • 1 cucchiaino di zucchero vanigliato
  • un po' di latte
  • 1 goccio di rum (facoltativo)
  • una manciata di uvetta (facoltativa)
  • burro o burro chiarificato
  • zucchero a velo
     

Preparazione:

Sbattere farina, sale, zucchero, zucchero vanigliato e latte con una frusta fino a ottenere un composto omogeneo. Aggiungere le uova e il rum.

Riscaldare leggermente una padella e sciogliere un po' di burro o di burro chiarificato. Versare il composto nella padella e cospargere con dell'uvetta. Cuocere il Kaiserschmarren a fuoco basso e con il coperchio da un lato fino a quando è dorato, rigirarlo, coprire nuovamente con il coperchio e continuare brevemente la cottura.

Tagliare il Kaiserschmarrn a pezzi, cospargere con un po' di zucchero e aggiungere ancora un po' di burro o di burro chiarificato. Mescolare il tutto e lasciar caramellare brevemente a coperchio chiuso.

Cospargere il Kaiserschmarrn con zucchero a velo e servire con marmellata di mirtilli rossi, composta di mele o di prugne.


Ricetta Kaiserschmarren, © Tirol Werbung
Kaiserschmarrn alla tirolese: la ricetta originale per farlo in casa

La storia dello Schmarren


La parola „Schmarren“ viene usata a partire dal seicento e deriva dall'altotedesco „Schmer“ (= strutto) o meglio „schmieren“ (= spalmare).

Lo Schmarren per tanto tempo fu un piatto per la gente povera, per i contadini, pastori e malgari. Latte, uova, farina e strutto. Viene nominato per la prima volta in letteratura nel 1563 in una predica matrimoniale. Bisogna aspettare fino all'ottocento, perchè la ricetta contadina venga adottata dalla cucina borghese.
 

La storia del "Kaiserschmarren" viene messa in relazione con la casa imperiale austriaca e risale probabilmente all'imperatore Franz Josef I. (1830 – 1916). La storia precisa della creazione del Kaiserschmarren non si conosce bene, ma esistono diverse leggende:

  • Durante una caccia nel Salzkammergut fu servito all'imperatore un Holzfällerschmarren (Schmarren dei boscaioli). Questo era stato arricchito in suo onore con ingredienti buoni come latte, uva passa e uova. Così il semplice Schmarren divenne un nobile Kaiserschmarren.

  • Una seconda leggenda dice, che una volta il cuoco di corte preparando una omelette aveva fatto e quindi si era sbriciolato. L'imperatore mandò indietro il dessert con le parole: „un tale Schmarrn non è degno di un re!“
  • Inoltre esiste la leggenda che il „Kaiserschmarren“ fosse prima un „Kaiserinschmarren“ (Schmarren dell'imperatrice), perché era stato creato nel 1854 per l'imperatrice Elisabeth („Sissi“). Ma l'imperatrice Elisabeth , che era sempre attenta alla sua linea, non lo apprezzò quanto suo marito, l'imperatore Franz Josef I, e così divenne il „Kaiserschmarren“.

Questi piatti tirolesi vi potrebbero anche piacere


In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat