200 anni di "Stille Nacht! Heilige Nacht!" (Astro del Ciel)


„Stille Nacht! Heilige Nacht!“ è il canto natalizio più cantato e fa parte del patrimonio culturale dell'umanità UNESCO. Gente del Tirolo austriaco hanno diffuso il canto in tutto il mondo. Nel 2018 il classico festeggia il suo bicentenario.

ERA UNA MELODIA SOAVE...

… quella che risuonava la sera della vigilia di Natale del 1818 a Oberndorf. Una melodia a due voci con accompagnamento di chitarra che sarebbe diventata il canto più famoso del mondo. Joseph Mohr scrisse l’emozionante testo di questo canto nel 1816 a Mariapfarr. Due anni più tardi, Franz Xaver Gruber ne compose la melodia in occasione del Natale. “Stille Nacht! Heilige Nacht!”, conosciuta in Italia come “Astro del ciel”, era un messaggio di pace che si sarebbe diffuso a macchia d'olio in tutto il mondo. Musei, chiese e luoghi commemorativi allestiti con cura riprendono la storia della nascita e della diffusione di questo commovente canto, e la vita e l’opera di Joseph Mohr e Franz Xaver Gruber.
 

Dal Tirolo in tutto il mondo

Fügen – Villaggio natale della famiglia Rainer, i primi cantori di Stille Nacht.

Nel castello barocco di Fügen, nel XVIII secolo, risiedeva il Conte Ludwig von Dönhoff (1769–1838), maggiore e tesoriere dell‘Impero austro-ungarico. Il conte, per intrattenere i suoi ospiti, l’Imperatore Francesco I e lo Zar Alessandro I, una sera organizzò l’esibizione della famiglia di cantanti Rainer di Fügen, nella sua formazione originale: Maria, Felix, Franz, Anton e Joseph Rainer. Secondo quanto tramandato, cantarono anche “Astro del Ciel”.

Hippach – Residenza della famiglia Strasser

I fratelli della famiglia di cantanti Strasser - Anna, Joseph, Amalia e Karolina - crebbero a Hippach, per la precisione a Laimach nella Zillertal. Anche loro attraversarono l’Europa per diffondere il canto “Astro del Ciel”. La loro casa natale del XVIII secolo, una casa contadina realizzata completamente in legno, è tuttora conservata e nota con il nome “Strasser-Häusl”. Questa casa contadina, sottoposta a tutela come patrimonio culturale, rivela molto della vita frugale di allora.

Achensee – luogo di residenza di Ludwig Rainer

Quando Ludwig Rainer ritornò in Austria insieme al suo gruppo musicale dopo essersi esibito in America e in Russia, nel 1869 costruì l’Hotel Seehof sulle sponde dell’Achensee. Per questo, anche sull’Achensee si possono seguire le orme di Ludwig Rainer: la cappella Seehofkapelle sull’Achensee, con l’altare in stile neogotico, è stata eretta dal cantante nazionale Ludwig Rainer, che dopo la sua morte, avvenuta nel 1893, fu sepolto con tutti gli onori ad Achenkirch.

Eventi per il bicentenario dell'Astro del Ciel
Posti da visitare
In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat