Sentiero a lunga percorrenza
L'Alta Via di Berlino

L'impegnativo Berliner Höhenweg conduce da Finkenberg e dal rifugio Gamshütte attraverso il cuore del parco naturale di alta montagna Zillertaler Alpen: i panorami stupendi sul mondo di alta montagna ghiacciata aspettano gli escursionisti così come meravigliosi scorci sulle bellezze naturali di questo paesaggio di alta montagna.

Molti sono particolarmente impazienti di vedere quella che è letteralmente l'attrazione di questo tour: la Berliner Hütte. E' il più grande rifugio del Club Alpino del Tirolo e il primo ad essere classificato come monumento storico. Lo deve soprattutto alla straordinaria magnificenza degli interni, alle pareti rivestite in legno, alla sala da pranzo alta cinque metri e ai lampadari. Una vera perla tra le alte vette.

L'alta via è un tour impegnativo per alpinisti esperti: chi vuole fare il percorso completo, supera in circa una settimana ben 85 chilometri e 6.600 metri di dislivello. Ma ognuno può decidere da sè la lunghezza del tour: da tutti i rifugi ci sono discese a valle. “L'highlight lungo il sentiero Berliner Höhenweg è il rifugio Berliner Hütte, che è sotto la tutela dei beni culturali. La sontuosa sala dell'ottocento è favolosa.”

Peter Kapelari

“L'highlight lungo il sentiero Berliner Höhenweg è il rifugio Berliner Hütte, che è sotto la tutela dei beni culturali. La sontuosa sala dell'ottocento è favolosa.”

Peter Kapelari, responsabile del Club Alpino ÖAV: rifugi, sentieri e cartografia

L'ingresso del rifugio Berliner Hütte
L'ingresso del rifugio Berliner Hütte
Il rifugio Berliner Hütte
Il rifugio Berliner Hütte
Il rifugio Berliner Hütte davanti alla cresta principale delle Alpi della Zillertal
Il rifugio Berliner Hütte davanti alla cresta principale delle Alpi della Zillertal
All'interno del rifugio Berliner Hütte
All'interno del rifugio Berliner Hütte
Le vicinanze del Berliner Hütte
Le vicinanze del Berliner Hütte
L'highlight dell'Alta via Berliner Höhenweg
L'highlight dell'Alta via Berliner Höhenweg
Il rifugio Berliner Hütte
Il rifugio Berliner Hütte
Apri mappa grande

Punto di partenza  

Finkenberg anzi Gamshütte

Punto d'arrivo

Mayrhofen anzi Kasseler Hütte

Catena montuosa

Alpi Zillertaler Alpen

Lunghezza

85,5 km

Durata

8 giorno(i)

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficile (sentieri alpini neri)

Altitudine

3.106 m 626 m

Dislivello in salita 6.605 m
Dislivello in discesa 6.840 m

Condizione

Tecnica

Stagione migliore

Gen
Feb
Mar
Apr
Mag
Giu

Lug
Ago
Set
Ott
Nov
Dic

* Si tratta qui di valori indicativi e suggerimenti. Per favore tenga presente le Sue abilità personali e la situazione meteo attuale. Non si assume responsabilità per l'essattezza delle informazioni.

Parcheggio

Parcheggio delle funivie Finkenberger Almbahnen

 

Possibilità di ristoro

  • Tappa 1: Gamshütte, Pitzenalm, Friesenberghaus
  • Tappa 2: Olpererhütte, Zamsereck, Fischereck, Furtschaglhaus
  • Tappa 3: Berliner Hütte 
  • Tappa 4: Greizerhütte
  • Tappa 5: Kasseler Hütte
  • Tappa 6: Edelhütte

Downloads

Descrizione del percorso

Accesso: Finkenberg – rifugio Gamshütte
Metri di dislivello in salita/in discesa: 1.084/0 metri, durata: ore 4,5, lunghezza: 6,8 chilometri, punto più alto: 1.918 metri, grado di difficoltà: medio

La salita al rifugio Gamshütte parte dal centro paese di Finkenberg. Il sentiero conduce inizialmente fino al ponte Teufelsbrücke e attraverso la frazione Dornau in direzione Brunnhaus. Dopo il campo sportivo si dirama il sentiero Hermann-Hecht-Weg (n° 533) e sale in numerosi tornanti attraverso il bosco fino al Kraxentrager. Da qui il sentiero prosegue fino al rifugio Gamshütte. Una variante più breve, ma più ripida, conduce dal ristorante Gamsgrube attraverso un sentiero nel bosco, finché il sentiero non incontra l'Hermann-Hecht-Weg poco sotto il rifugio. Da lì la via conduce su terreno aperto fino al rifugio Gamshütte.

Tappa 1: Gamshütte – Friesenberghaus
Metri di dislivello in salita/in discesa: 1.207/650 metri, durata: ore 7, lunghezza: 14,9 chilometri, punto più alto: 2.513 metri, grado di difficoltà: difficile

Il sentiero conduce dal rifugio Gamshütte (1.921 metri) alla Vordere Grinbergspitze (2.687 metri), finché il Berliner Höhenweg si dirama a sinistra. Si raggiunge la malga Feldalm (1.885 metri) attraverso fianchi erbosi e macchie di pini mugo. Il sentiero prosegue fino alla malga Pitzenalm (1.874 metri) e, per ripidi tornanti, fino al Milchanger. Qui si attraversa un massiccio ? altopiano fino alla sponda sud del lago Wesendlekarsee. Lungo lo sbocco del lago si raggiunge il sentiero “Breitlahner – Friesenberghaus”, che conduce al rifugio Friesenberghaus (2.477 metri)

Tappa 2: Friesenberghaus – Olpererhütte – Furtschaglhaus
Metri di dislivello in salita/in discesa: 663/864 metri, durata: ore 5,5, lunghezza: 14,1 chilometri, punto più alto: 2.624 metri, grado di difficoltà: difficile

Dal Friesenberghaus il sentiero scende per un po' in direzione ovest, prima di attraversare lo sbocco del lago Friesenbergsee, e sale in ripidi tornanti fino a 2.602 metri e di seguito fino al valico Friesenbergscharte. Verso sud si prosegue sui verdi prati del Gamsleiten verso il rifugio Olpererhütte (2.389 metri). All'inizio si scende ripidamente dall'Olpererhütte per poi proseguire in direzione sud quasi in piano sui prati e oltre il ruscello Riepenbach. Il sentiero scende in numerosi tornanti finao al lago artificiale Schlegeisspeicher.

Sulla strada costiera girare a destra e subito dopo il grande parcheggio attraversare il ponte e girare a sinistra verso il posto di ristoro Zamsgatterl. Da lì il sentiero porta fino alla fine del lago artificiale e, attraversando il ruscello, fino al bivio della via carrabile. Qui si sale leggermente verso le Schlegeiskees, finché l'accesso verso il rifugio si dirama a sinistra (in direzione est). Adesso si sale in numerosi tornanti il ripido pendio tra la gola Wasserleklamm e il ruscello Furtschaglbach fino alla Furtschaglhaus.

Tappa 3: Furtschaglhaus – Berliner Hütte
Metri di dislivello in salita/in discesa: 908/1.159 metri, durata: ore 6,5, lunghezza: 8,3 chilometri, punto più alto: 3.106 metri, grado di difficoltà: difficile

Partendo dal rifugio Furtschaglhaus, questa tappa conduce verso il valico Schönbichler Scharte (3.060 metri) e a destra, per un canale assicurato con funi, sulla cresta sud. Sul versante orientale della montagna, solo pochi metri separano gli escursionisti dalla vetta dello Schönbichlerhorn (3.134 metri). Sopra la cresta la via conduce su lastre di pietra stratificate come su un'enorme scalinata fino al punto più alto a 2.763 metri con una vista stupenda sul rifugio Berliner Hütte. Sul fianco sud della cresta si raggiunge il fondo del Garberkar e la morena settentrionale del Waxeggkees. Proseguire fino al bivio e tenere la destra fino al ponte. Sul sentiero in leggera salita e attraverso magnifici piani cristallografici glaciali si cammina fino al Berliner Hütte (2.044 metri).

Tappa 4: Berliner Hütte – Greizer Hütte
Metri di dislivello in salita/in discesa: 1.255/1.071 metri, durata: ore 7,5, lunghezza: 10,3 chilometri, punto più alto: 2.875 metri, grado di difficoltà: difficile

Il sentiero n° 502 parte dal rifugio Berliner Hütte e attraversa i terreni della torbiera Schwarzsteinmoor fino al lago Schwarzsee a 2.472 metri. Alcuni ripidi tornanti conducono al Rosskar e più avanti al valico Mörchenscharte (2.872 metri). Il sentiero conduce attraverso un tratto ripido assicurato con funi, verso il fondo valle Floitengrund e attraverso il ruscello Floitenbach. Poi si prosegue sul sentiero n° 502 verso il rifugio Greizer Hütte (2.227 metri).

Tappa 5: Greizer Hütte – Kasseler Hütte
Metri di dislivello in salita/in discesa: 689/739 metri, durata: ore 5, lunghezza: 9,4 chilometri, punto più alto: 2.703 metri, grado di difficoltà: medio

Il sentiero n° 502 conduce dal rifugio Greizer Hütte prima in leggera salita su lastre di pietra poi più ripido fino al valico Lapenscharte tra Gigalitzturm e Lapenspitze. Segue una discesa di un'ora circa in direzione rifugio Gründe-Wand-Hütte. Il sentiero si stacca a metà strada, attraversa la gola Eisenklamm, assicurata con funi, e prosegue fino al rifugio Kassler Hütte.

Tappa 6: Kasseler Hütte – Karl-von-Edel-Hütte
Metri di dislivello in salita/in discesa: 799/743 metri, durata: ore 6, lunghezza: 12,9 chilometri, punto più alto: 2.487 metri, grado di difficoltà: difficile

Lungo l'alta via Aschaffenburger Höhenweg si percorre l'impegnativa e lunga tappa giornaliera fino al rifugio Karl-von-Edel-Hütte.
 

Discesa: Karl-von-Edel-Hütte - Mayrhofen
Metri di dislivello in discesa: 1.614 metri, durata: ore 4, lunghezza: 8,8 chilometri, punto più alto: 2.235 metri, grado di difficoltà: facile

La discesa dal rifugio Karl-von-Edel-Hütte si compie in direzione nord-ovest attraverso la malga Fellenbergalm fino a Mayrhofen. Il sentiero in tornanti è per la maggior parte facile da percorrere, ma abbastanza lungo per i tanti metri di dislivello.

Località lungo il percorso

Data arrivo

Come raggiungete la vostra meta? In aereo, treno, bus o auto.

Il Suo indirizzo d\'arrivo: Finkenberg

powered by Rome2Rio

Cerca e prenota


Tour escursionistici in questa zona

In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat