Sentiero dell'Aquila – Tappa 20: Rifugio Hanauer Hütte – Rifugio Württemberger Haus


Tra le possenti montagne tra l'Inn e il Lech, uno degli ultimi torrenti europei di cui non è stato modificato artificialmente il corso, non è raro camminare per ore e ore senza incontrare nessuno. Poco male, perché così ci si può concentrare sulla natura circostante e sul percorso, che conduce su sentieri ripidi, falde ghiaiose, placche e blocchi rocciosi assicurati con fune metallica. L'itinerario prevede l'attraversamento della forcella Hintere Dremelscharte (o Östliche Dremelscharte) oppure, in alternativa, della forcella Vordere Dremelscharte (o Westliche Dremelscharte). Lungo il percorso si incontrano alcuni incantevoli laghi d'alta quota, tra cui – per chi ha voglia di fare una piccola deviazione – anche il lago Schlankersee a valle della forcella Östliche Dremelscharte.


Da sapere su questa tappa

Lo sguardo dell’aquila · Dalla conca in cui sono incastonati, i laghi Parzinnseen brillano al sole come due smeraldi. Da qui lo sguardo spazia non solo sulla maestosa cima del Dremelspitze e sulla forcella Dremelscharte, ma anche sui tesori botanici tutt'attorno: il ghiaione d'alta quota del Parzinn è celebre per la sua ricchezza di fiori alpini.

La sfida dell'aquila · Nonostante l'aiuto delle funi metalliche, sulla forcella Roßkarscharte si avanza spesso a quattro zampe, soprattutto quando il fondo è bagnato e scivoloso. La discesa avviene attraverso uno stretto canalone di roccia e anche le aree ghiaiose che seguono sono tutt'altro che comode da percorrere. Consola il pensiero dell'accogliente rifugio Württemberger Haus, la meta di oggi.

Apri mappa grande

Punto di partenza  

Rifugio Hanauer Hütte (1.922 m)

Punto d'arrivo

Rifugio Württemberger Haus (2.220 m)

Catena montuosa

Alpi Lechtaler Alpen

Lunghezza

11 km

Tempo di percorrenza

7 h

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficile (sentieri alpini neri)

Altitudine

2.480 m 1.900 m

Dislivello in salita 1.240 m
metri di dislivello in discesa 930 m

Il Sentiero dell'aquila

Questa è una tappa del Sentiero dell'aquila, il più conosciuto itinerario a lunga percorrenza di Tirolo.

Downloads

Descrizione del percorso


Punto di partenza: Rifugio Hanauer Hütte

Subito dietro il rifugio Hanauer Hütte si segue il cartello "Württemberger Haus". Al bivio poco più avanti si seguono le indicazioni per "Steinseehütte", ignorando quelle per "Württemberger Haus". Appena prima del ruscello il sentiero si biforca di nuovo, riportando "Steinseehütte" su entrambe le indicazioni: per procedere attraversando la forcella Hintere Dremelscharte (segnata anche come Östliche Dremelscharte) si opta per il sentiero n° 625 (a sinistra). Da qui si seguono sempre le indicazioni "Steinseehütte". Presto si comincia a salire per un ripido pendio, raggiungendo la conca tra le cime Dremelspitze e Kleine Schlenkerspitze. Attraversate alcune falde detritiche, un sentiero in ottimo stato sale in forte pendenza verso la forcella Östliche Dremelscharte. Sull'ultimo tratto c'è da attraversare uno stretto canalone assicurato con corda metallica (detriti!). Oltre la forcella il sentiero scende per i prati – dapprima ripido, più in basso in minore pendenza – raggiungendo il bel lago Steinsee e il rifugio Steinseehütte. Dal rifugio si procede per un breve tratto in discesa, per poi riprendere a salire comodamente verso la forcella Steinkarscharte. Al di là del valico, attraversati pendii erbosi e falde detritiche, il sentiero sale in maggiore pendenza tra le rocce e poi su ghiaione fino alla forcella Roßkarscharte. Dopo la forcella ci si infila in uno stretto canalone attrezzato con corda metallica scendendo in forte pendenza. Più in basso si allarga un ampio ghiaione che porta infine in una conca. A questo punto il sentiero comincia a salire moderatamente di traverso su pendii erbosi e falde detritiche. L'ultimo tratto per raggiungere il passo Gebäudjoch avviene in forte pendenza. Oltre il valico la traccia non è delle migliori: il sentiero, scosceso e non assicurato, scende ripido su un fondo di terra nera attraversando poi pendii erbosi. Dopodiché cominciano le serpentine che portano giù al rifugio Württemberger Haus (2.220 metri), in posizione incantevole nella conca circolare dell'Obermedriol.

Punto d'arrivo: Rifugio Württemberger Haus

Possibilità di pernottamento e ristoro:

  • Steinseehütte
  • Württemberger Haus
Data arrivo

Come raggiungete la vostra meta? In aereo, treno, bus o auto.

Il Suo indirizzo d'arrivo: Pfafflar

powered by Rome2Rio

Cerca e prenota


Ricerca specifica

Tour escursionistici in questa zona


In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat