Sentiero dell'Aquila Osttirol - Tappa O5: rifugio Badener Hütte – rifugio Matreier Tauernhaus


Un panorama glaciale grandioso ci attende anche in questa tappa. L'alta via Venediger Höhenweg conduce inizialmente verso nord e, dopo una salita piacevole e leggera, raggiunge il Löbbentörl, dove si apre una vista spettacolare sulla valle Frosnitztal e sul Venediger. Dopo aver raggiunto il piano di Salzboden, con l'idilliaco laghetto Salzbodensee, si prosegue lungo il sentiero del ghiacciaio verso est fino a raggiungere il rifugio Venedigerhaus di Innergschlöss. Qui si possono gustare prelibatezze di malga ed è anche possibile pernottare; altrimenti si prosegue ben rifocillati in direzione di Außergschlöss. Stanchi ma felici per le impressioni regalateci dalla natura, raggiungiamo il rifugio Matreier Tauernhaus.


Da sapere su questa tappa

La storia dell'aquila · Il rifugio Matreier Tauernhaus e la tradizione dei somieri. I rifugi alpini sono nati per aiutare i viandanti che in passato attraversavano le Alpi e avevano bisogno di luoghi per trascorrere la notte e rifugiarsi in caso di condizioni meteorologiche avverse. Tra queste strutture troviamo anche il venerando Matreier Tauernhaus. Venne costruito nel XIII secolo dagli arcivescovi di Salisburgo nel cuore dell'area che oggi è adibita a parco nazionale sulle fondamenta di un maso. La sua funzione era quella di offrire rifugio e riparo ai somieri (i primi trasportatori delle Alpi) che attraversavano il passo Felbertauern. Già nel 1207 questo rifugio offriva asilo e riparo dalle calamità naturali ai viandanti che affrontavano questi sentieri impervi e faticosi tra i monti. È chiaro che il grado di comfort di allora non è minimamente paragonabile a quello di oggi, ma la funzione principale del Tauernhaus è ancora la stessa. La tradizione dei somieri è ancora tangibile e si traduce nella cordialità dell'accoglienza offerta.

Matreier Tauernhaus (c) Tauernwirtsfamilie Brugger

L'occhio dell'aquila · Questa escursione circolare che tocca il fiabesco sentiero didattico del ghiacciaio Innergschlöss dura circa quattro ore, presenta 500 metri di dislivello e può essere intrapresa soltanto con l'attrezzatura adatta. Agli instancabili amanti della natura si consiglia di visitare i laghetti di montagna che possono essere raggiunti attraverso altre salite che partono dal rifugio Matreier Tauernhaus. La cappella neogotica nella roccia tra le zone di Innergschlöss e Außergschlöss, invece, si trova direttamente sul Sentiero dell'aquila ed è degna di una visita.

La sfida dell'aquila · Soltanto il cammino dal rifugio Badener Hütte attraverso il Löbbentörl fino al ristoro Alpengasthof Venedigerhaus richiede dalle 4 alle 4 ore e mezza, e si segnala una ripida discesa dal Löbbentörl a Innergschlöss. Un'escursione lunga e faticosa, si potrebbe dire, o in altre parole una magnifica sfida, tempo a sufficienza per divertirsi camminando e tante eccezionali bellezze naturali.

Apri mappa grande

Punto di partenza  

il rifugio Badener Hütte

Punto d'arrivo

il rifugio Matreier Tauernhaus

Catena montuosa

Gruppo Venedigergruppe

Lunghezza

14 km

Tempo di percorrenza

5 h 30 min

Caratteristica

  • Tour escursionistici per disabili su sedia a rotelle
  • Escursioni circolar

Grado di difficoltà

difficoltà media (sentieri alpini rossi)

Altitudine

2.760 m 1.500 m

Dislivello in salita 450 m
metri di dislivello in discesa 1.550 m

Il Sentiero dell'aquila

Questa è una tappa del Sentiero dell'aquila, il più conosciuto itinerario a lunga percorrenza di Tirolo.

Downloads

Descrizione del percorso


Punto di partenza: Rifugio Badener Hütte

Dal rifugio Badener Hütte (2.608 metri) si cammina sull'alta via Venediger Höhenweg o sul Sentiero dell'aquila (qui anche "Badener Weg") verso nord per circa un'ora fino a raggiungere in salita il Löbbentörl (2.770 metri). Lungo il percorso si incontrano canaloni assicurati attraversati da rocce e piccole gole. Lungo un breve declivio si continua la salita sul Löbbentörl, dove, protette da una roccia, si trovano una croce e una lastra commemorativa. Da qui in poi si continua in ripida discesa. La discesa a nord, con brevi tratti attrezzati con funi, riporta alla morena laterale del ghiacciaio Schlatenkees attraverso un pendio che alterna roccia, manto erboso e cumuli di neve. La discesa prosegue lungo questa morena. Arrivati all'Unteren Keesboden c'è un valico per il rifugio Alte Prager Hütte (non gestito), e da qui è possibile anche deviare verso l'affascinante sentiero didattico del ghiacciaio "Innergschlöss". La Venediger Höhenweg passa per il laghetto Salzbodensee (2.731 metri), dove si rispecchiano la cima dell'Hoher Zaun e la parete Schwarze Wand. A nord del bianco torrente glaciale Gschlössbach il sentiero svolta bruscamente verso est. Al rifugio Venedigerhaus (1.689 metri), ben gestito e nelle vicinanze del ghiacciaio, è possibile fare una sosta di ristoro. Lungo il torrente Gschlössbach si prosegue verso valle, e, tra le malghe di Innerschlöss e Außergschlöss, si incontra un'antica cappella tra le rocce che è degna di una visita. Per soddisfare anche le esigenze più mondane, consigliamo una visita al rifugio Berghaus Außergschlöss (1.700 metri). Qui la valle inizia ad allargarsi. Da Gschlöss si procede dolcemente per un'ora in discesa superando neanche 200 metri di dislivello fino al rifugio Matreier Tauernhaus (1.512 metri), dove, al termine delle discese lunghe e impegnative di questa tappa, è probabile che si arrivi con le gambe stanche. In questo rifugio è possibile riposarsi, assaporare prelibatezze regionali e pernottare confortevolmente. Per le descrizioni del percorso vedi anche: Guida escursionistica "Osttiroler Wanderbuch" di Walter Mair.

Punto di arrivo: Rifugio Matreier Tauernhaus

Possibilità di pernottamento e ristoro: Rifugio Badener Hütte, Rifugio Venedigerhaus, Rifugio Matreier Tauernhaus

Informazioni sulla località


Data arrivo

Come raggiungete la vostra meta? In aereo, treno, bus o auto.

Il Suo indirizzo d'arrivo: Matrei in Osttirol

powered by Rome2Rio

Cerca e prenota


Tour escursionistici in questa zona


In su
La tua casella di posta elettronica ha bisogno di vacanze?

Allora iscriviti alla nostra newsletter periodica dal Tirolo con esclusivi consigli per le vacanze.

Live Chat
Live Chat